REATO DI MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA: UN SOLO EPISODIO DI REAZIONE DELLA MOGLIE AL MARITO AGGRESSIVO NON ESCLUDE IL REATO DI MALTRATTAMENTI

Descrizione

    Con la sentenza n. 4681/2021, la Corte di Cassazione ha disposto l'annullamento della pronuncia resa della Corte d'Appello di Bari, provvedimento che assolveva il sig. I.A., dal delitto di maltrattamenti in danno dell'ex moglie, specificando come il fatto non sussistesse, e prosciogliendo il medesimo dal delitto di lesioni in danno dell’ex moglie, per intervenuta remissione di querela. Nello specifico, in una prima fase, il Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Bari, ha presentato ricorso innanzi alla Corte di Legittimità, contestando la sentenza resa dalla Corte di merito per violazione di legge e vizio di motivazione. Invero, il Procuratore, per un verso, ha evidenziato come la Corte d’Appello di Bari avesse qualificato erroneamente quali “generiche” le dichiarazioni della persona offesa, che, in realtà, “fin dalla denuncia dell'aprile 2014 aveva parlato di specifici episodi di ingiurie, botte, minacce, sottolineando di essere stata maltrattata tutti i giorni”; dappoi, ha evidenziato a più riprese l’erroneità della valutazione, espressa dalla Corte di merito, con riferimento alla reattività della donna, la quale in una sola ed unica occasione si era limitata a gettare i piatti a terra – tra l’altro, dopo aver scoperto l'intesa del marito con un'altra donna.

Specifiche

    Data: 10 Marzo 2021
    Download: Bisogna accedere per scaricare il contenuto.